E++

Italiano

28 ottobre 2008

E++ al Salone del Gusto - Terra Madre

“Il futuro si prepara, dopo il vapore e l’elettricità, alla sua terza rivoluzione che arriverà dalle energie rinnovabili”.
Queste le parole pronunciate da Carlo Petrini lo scorso mercoledì 23 ottobre all’inaugurazione del Salone del Gusto, presso la Sala Gialla dell’area fieristica del Lingotto, a Torino.
Il fondatore di Slow Food ha posto un accento forte sul tema delle energie rinnovabili, tanto che il nuovo progetto sui Presìdi Italiani, presentato nel corso del Salone con una conferenza tenutasi venerdì 24 ottobre, contiene una parte fondamentale riguardante la sostenibilità delle produzioni, in particolare sotto il profilo energetico.
E’ per questo che Slow Food ha voluto all’interno del progetto anche E++, l’azienda cuneese unica in Italia a trattare tutte le tecnologie per la produzione di energia da fonti rinnovabili e unica del settore presente con uno stand al Salone del Gusto – Terra Madre.
Proprio in occasione del quale, e in particolare durante la conferenza citata poc’anzi, è stata presentata ufficialmente la collaborazione: su tre Presìdi “pilota” individuati da Slow Food, E++ effettuerà un monitoraggio dei consumi elettrici e termici attraverso un apposito e innovativo prodotto; in base ai dati ottenuti con questi rilevamenti, della durata di un mese, l’azienda tecnologica cuneese consiglierà, prima di tutto, come rendere maggiormente efficiente il sistema energetico monitorato e, in secondo luogo, quale soluzione ad energia rinnovabile sia più adatta alla quantità e alla qualità dei consumi rilevati. 
Il risultato del lavoro svolto sui tre Presìdi “pilota” verrà presentato da E++ nel corso di incontri regionali con i produttori dei Presìdi Italiani, che verranno organizzati da Slow Food.
Il grande interesse suscitato dalla presenza di E++ al Salone del Gusto, in particolare presso i rappresentanti dei Presìdi Slow Food italiani e stranieri, fa ben sperare sul raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità ambientale auspicati da Carlo Petrini, adottati da Slow Food e ispiratori dell’attività di E++.