Skip to main content

Con il “Decreto crisi Ucraina” (DL 21/2022) sono stati istituiti crediti d’imposta per le imprese a parziale compensazione dei maggiori oneri sostenuti per l’acquisto di energia elettrica e di gas naturale; nello specifico:

  • Credito d’imposta del 20% del costo del gas acquistato nel II trimestre 2022;
  • Credito d’imposta del 12% del costo dell’energia elettrica acquistata nel II trimestre 2022 (in favore delle imprese dotate di contatori di potenza disponibile pari o superiore a 16,5 kW);

Nel caso in cui le ultime fatture di acquisto di energia elettrica e gas superino i 3.000 Euro mensili (inteso come importo totale della singola fattura), il valore del credito risulterebbe meritevole di valutazione.

Entrambi i citati crediti d’imposta non concorrono alla formazione del reddito e dell’IRAP e sono utilizzabili, entro il 31 dicembre 2022, esclusivamente in compensazione nel modello F24

E++ si rende disponibile ad assistervi per la valutazione ed il conseguente ottenimento dei suddetti bonus.

12/05/2022